Salvaterra, Ermanno

Persona

Ermanno Salvaterra al Festivaletteratura 2014 - © Festivaletteratura

Ermanno Salvaterra (Pinzolo, 1955) è un alpinista e sciatore italiano, protagonista di alcune avvincenti imprese nelle Dolomiti di Brenta e in Patagonia. Frequenta fin da giovane l'ambiente montano e a 11 anni effettua la sua prima scalata sulle Torri d'Agola. Nel 1975 diviene Maestro di sci e nel 1979 Guida Alpina. Ha avuto un ruolo di primo piano nell'evoluzione dell'alpinismo moderno presso le Dolomiti di Brenta, aprendo diverse vie, alcune di particolare difficoltà. Il suo nome resta però legato alle memorabili scalate del Cerro Torre in Argentina, unanimemente considerata una delle vette più difficili al mondo, di cui è considerato il più profondo conoscitore, tanto da essere soprannominato «l'uomo del Cerro Torre». Dopo il 1982, anno della sua prima spedizione in Patagonia, tornerà spesso nella regione sudamericana per scalare, tra le altre vette, il Cerro Fitz Roy, la Punta Poincenot di quest'ultimo e l'Aguillamet. È autore di filmati e documentari, in particolare relativi alle sue spedizioni sudamericane. La sua ultima avventura risale al 2013, con l'apertura della difficile e spaventosa Ruleta Trentina sulla parete sud del Cerro Rincón.

English version not available

Bibliografia

"L'uomo del Torre. Pensieri nel vento", con Piero Calvi Parisetti, Alpine Studio, 2010