Rusconi, Anna

Persona

Nasce a Milano, dopo la maturità linguistica va un anno a Francoforte, poi torna a Milano, frequenta la Civica Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori e nel 1986, dopo aver fatto la Pony Express, la commessa in un negozio di sport e la modella per una pittrice, comincia a tradurre narrativa e saggistica. Nel 1988 prende la macchina e va tre mesi in Irlanda, che gira da cima a fondo senza praticamente incontrare altri italiani (sì, era solo il 1988). Dal 1996 al 2013, con qualche piccola interruzione dovuta, per esempio, alla nascita di un figlio, tiene i laboratori di traduzione letteraria dall'inglese all'ISIT di Milano e alla laurea magistrale TLS dell'università di Pisa. È ideatrice della Scuola estiva di traduzione a Castello Manservisi. Sui due piedi, e più o meno in ordine alfabetico, fra i suoi autori ricorda Louis De Bernieres, Alain De Botton, Patricia Cornwell, Martha Gellhorn, Murakami Haruki, Jennifer Johnston, Mark Leyner, Yann Martel, Alice Munro, Joyce Carol Oates, Nuala O'Faolain, Jim Powell e Ian Rankin, ma molti puntualmente li dimentica. Si diverte a tradurre letteratura per l'infanzia. Da qualche anno conduce con soddisfazione laboratori di scrittura autobiografica sull'Appennino bolognese, dove vive con una stufa a pellets.

English version not available

Bibliografia

Non disponibile

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana