Tănase, Stelian

Persona

Stelian Tănase al Festivaletteratura - © Festivaletteratura 2014

Intellettuale versatile e poliedrico, Stelian Tănase (1952) è uno dei massimi scrittori rumeni viventi. Personalità di spicco della scena pubblica e politica della Romania e voce critica del regime comunista, dopo la caduta del Socialismo entra a far parte del Gruppo per il Dialogo Sociale, diventando in seguito vicepresidente del Partito dell'Alleanza Civica, un'attività politica che l'ha portato con le prime elezioni democratiche anche al Parlamento. Attualmente è professore presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bucarest ed è stato invitato come conferenziere in Europa e negli Stati Uniti. È autore di numerosi volumi di saggistica e memorialistica tradotti anche all'estero, fra cui "Clienţii lu' Tanti Varvara". Come autore di prosa, dal 1982, anno di "Luxul melancoliei", è autore di diversi romanzi, più volte riediti. "Moartea unui dansator de tango" ("Morte di un ballerino di tango"), uscito nel 2011, è stato pubblicato per la prima volta in Italia da Atmosphere Libri.

English version not available

Bibliografia

"Morte di un ballerino di tango", Atmosphere Libri, 2014

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana