Laferrière, Dany

Persona

Dany Laferrière al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

Esponente di spicco della letteratura francofona contemporanea, Dany Laferrière (Port-au-Prince, 1953) è il primo scrittore haitiano, naturalizzato canadese, a essere stato eletto tra gli immortali dell'Accademia di Francia. Vincitore, tra gli altri, del prestigioso Prix Médicis con "L'enigma del ritorno", ha definito la sua opera narrativa come una «autobiografia americana» che si snoda dai Caraibi al Canada e che prende convenzionalmente il via da "Come fare l'amore con un negro senza fatica" (1985), ironico racconto di alcuni giovani immigrati haitiani a Montréal divenuto un caso editoriale in tutto il Nord America. Particolarmente attivo anche come giornalista e sceneggiatore, Laferrière ha partecipato alla realizzazione di "Verso il Sud" (2006), film di Laurant Cantet tratto dal suo omonimo romanzo e interpretato da Charlotte Rampling. In due opere pubblicate in Italia nel 2015 ("Paese senza cappello" e "Tutto si muove intorno a me"), egli racconta ancora una volta la sua Haiti, punto di partenza e di approdo delle sue storie: come era nel 1996, al suo rientro a casa dopo vent'anni di esilio, in un viaggio a Port‐au‐Prince dove morti e vivi, tra superstizioni, credenze e povertà, abitano la notte e il quotidiano degli haitiani; e come era nel 2010, con una testimonianza in presa diretta del terribile terremoto che ha messo in ginocchio l'isola e i suoi abitanti.

A leading figure in contemporary French literature, Dany Laferrière (Port-au-Prince, 1953) is the first Haitian born, naturalised Canadian, writer, to have been elected to the Académie française. Winner of the prestigious prix Médicis with "L'enigma del ritorno", he has defined much of his work as an " American autobiography" that winds from the Caribbean to Canada, starting with "Come fare l'amore con un negro senza fatica" (1985), the ironic story of a number of young Haitian immigrants in Montréal, which became a publishing sensation in North America. Particularly active as a journalist and screenwriter, Laferrière recently took part in the creation of "Verso il Sud" (2006), the film by Laurant Cantet, based on the book of the same name, starring Charlotte Rampling. In two works published in Italy in 2015 ("Paese senza cappello" and "Tutto si muove intorno a me"), he speaks once again about Haiti, both the departure and arrival point of his stories: how it was in 1996, returning after 20 years of exile, in a trip to Port‐au‐Prince where the dead and living, between superstitions, beliefs and poverty, inhabit the night and a life of Haitians; and in 2010, the direct account of the terrible earthquake that devastated the island and its people.

Bibliografia

"Come fare l'amore con un negro senza far fatica", Liber internazionale, 1996 (Baldini Castoldi Dalai, 2008)"Come diventare famosi senza far fatica", La Tartaruga, 2004 Verso il Sud", La Tartaruga, 2006"L'enigma del ritorno", Gremese, 2014"Paese senza cappello", Nottetempo, 2015"Tutto si muove intorno a me", 66thand2nd, 2015"L'arte pressoché perduta del dolce far niente", 66thand2nd, 2016

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana