Mitchell, David

Persona

A detta del critico letterario James Wood, David Mitchell «è un artista del surplus: sembra che egli abbia in testa più storie di quante riesca a scriverne e sa muoversi in una notevole varietà di generi, dal tradizionale romanzo storico alla fantascienza distopica e alla farsa letteraria». Nato a Southport nel 1969, dopo la pubblicazione di "Ghostwritter" ("Nove gradi di libertà") e "Sogno numero 9", lo scrittore inglese ha riscosso il favore di critica e lettori per l'eleganza della sua prosa e l'originalità dei suoi romanzi, caratterizzati da piani temporali complessi e da una straordinaria musicalità. Il suo libro di maggior successo, "Cloud Atlas", è un raffinato gioco a incastri pieno di virtuosismi narrativi e riferimenti letterari e vanta una sontuosa trasposizione cinematografica diretta da Tom Tykwer e dai fratelli Wachowski. Candidato per tre volte al Man Booker Prize, nel 2007 Mitchell è stato annoverato dal "Time Magazine" tra le cento personalità più influenti del pianeta. Al suo attivo ha anche la pubblicazione di numerosi racconti e di due libretti d'opera ("Wake", 2000 e "Sunken Garden", 2012), rispettivamente musicati dai compositori Klaas de Vries e Michel van der Aa. Nel 2014 ha firmato "The Bone Clocks" ("Le ore invisibili"), seguito nel 2015 da un incalzante thriller metafisico dalle venature horror ("I custodi di Slade House").

According to literary critic James Wood, David Mitchell «is an artist of surplus: he seems to have more stories than he quite knows what to do with, and he ranges across a remarkable variety of genres, conventional historical fiction, dystopian sci-fi, literary farce». Born in Southport in 1969, after the publication of "Ghostwritter" and "number9dream", he has enjoyed the favour of both critics and readers due to the elegance of his prose and the originality of his novels, which are characterized by complex temporal planes and extraordinary musicality. His most successful novel, "Cloud Atlas", is a sophisticated jigsaw filled with narrative virtuosity and literary references, and boasts a sumptuous film version directed by Tom Tykwer and the Wachowskis. Nominated three times for the Man Booker Prize, Mitchell was named by Time Magazine as one of the 100 most influential people on the planet in 2007. He has also published a number of short stories and two opera librettos ("Wake", 2000 and "Sunken Garden", 2012), composed by Klaas de Vries and Michel van der Aa respectively. In 2014, he released "The Bone Clocks", followed in 2015 by the metaphysical thriller "Slade House".

Bibliografia

"Nove gradi di libertà", Frassinelli, 2002 (Sperling & Kupfer, 2012)
"Sogno numero 9", Frassinelli, 2002 (Sperling & Kupfer, 2014)
"Cloud Atlas. L'atlante delle nuvole", Frassinelli, 2005 (Sperling & Kupfer, 2014)
"A casa di Dio", Frassinelli, 2007
"I mille autunni di Jacob de Zoet", Frassinelli, 2010
"Le ore invisibili", Frassinelli, 2015 (2016)
"I custodi di Slade House", Frassinelli, 2016