Pauls, Alan

Persona

Alan Pauls al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

«Mi sento profondamente argentino nel modo di pensare. Lo stesso tema che credo di aver affrontato nella trilogia e che mi sta più a cuore - il tema del dubbio - nasce dalla lettura di Borges, da cui ho imparato che, pur nell'estremo controllo, nella scrittura non c'è mai nulla di evidente, di prevedibile» ("il manifesto", 26/11/2014). Nato a Buenos Aires nel 1959, Alan Pauls è docente universitario di Teoria della Letteratura, romanziere, critico e sceneggiatore cinematografico. Ha pubblicato sei romanzi, tra i quali "Il passato" (2003), vincitore del Premio Herralde. La sua opera più ambiziosa è una trilogia che si situa a metà fra la narrazione e il documentario, composta da "Storia del pianto", "Storia dei capelli" e "Storia del denaro". Al suo interno Pauls ricostruisce in tre stazioni la storia argentina a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, affidando a una prosa limpida e di ampio respiro il compito di mappare il disincanto di un'epoca, la fine dei sogni rivoluzionari, la crudeltà della dittatura militare, l'ossessione per il denaro. In "Il fattore Borges" si interroga sulla cifra stilistica di uno dei massimi scrittori del Novecento, alla ricerca di quel 'fattore' che rappresenta il suo inequivocabile marchio di fabbrica.

English version not available

Bibliografia

"Il passato", Feltrinelli, 2007
"Storia del pianto", Fazi, 2009
"Storia dei capelli", Sur, 2012
"Storia del denaro", Sur, 2014
"Il fattore Borges", Sur, 2016

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana