Banda Rulli Frulli

Persona

La Banda Rulli Frulli al Festivaletteratura 2016 ©Festivaletteratura

La Banda Rulli Frulli è nata nel 2010 come progetto sperimentale all'interno della Fondazione Scuola di Musica C. e G. Andreoli di Mirandola. Formata da oltre cinquanta ragazzi diversi per età, genere e abilità, è diretta da Federico Alberghini in collaborazione con Federico Bocchi, Marco Golinelli e Sara Setti, tutti insegnanti all'interno della Fondazione. La Banda si propone come una realtà che mira al coinvolgimento dei propri partecipanti, indotti a superare le barriere della disabilità perché uniti dal desiderio di fare musica d'insieme familiarizzando col linguaggio universale del ritmo. Un'attenzione particolare è rivolta alla ricerca sonora: gli strumenti utilizzati non sono infatti strumenti convenzionali, ma oggetti di recupero riciclati e portati a una seconda vita. Tramite laboratori, i ragazzi inventano, costruiscono e colorano gli strumenti musicali, adattandoli alle proprie capacità e rendendoli parte del tutto. In seguito al sisma che nel 2012 ha colpito l'Emilia, la Banda Rulli Frulli ha perso la propria sede e ha ricevuto in dono uno spazio dalla Cooperativa Sociale Manitese; ciò le ha permesso di proseguire a Finale Emilia la propria attività. Proprio in quell'anno ha preso corpo "Il Branco", progetto che ha consentito alla Banda di farsi conoscere attraverso numerose esibizioni in Italia e all'estero e a collaborare con artisti del panorama musicale indipendente italiano. Nel 2014 Il Branco si è trasformato ne "La Ciurma", evoluzione di un'idea che nel 2015 porta un numeroso equipaggio verso nuove avventure, a partire dalla realizzazione di uno spettacolo completamente rinnovato dal titolo "Kraken".

The Banda Rulli Frulli was formed in 2010 as an experimental project within the Fondazione Scuola di Musica C. e G. Andreoli in Mirandola. Made up of more than fifty people of different ages, genders and ability, it is directed by Federico Alberghini together with Federico Bocchi, Marco Golinelli and Sara Setti, all of whom teach within the Fondazione. The Banda positions itself as as entity that aims to involve its own participants, leading them to overcome the barriers of disability because they are united by the desire to make music together, becoming acquainted with the universal language of rhythm. Particular attention is paid to sound research: the instruments used are unconventional: recycled objects given a second life. Through workshops, the children invent, build and colour the musical instruments, adapting them to their own abilities and making them part of the ensemble. Following the earthquake that struck Emilia in 2012, the Banda Rulli Frulli lost its headquarters and it was offered a space by the Cooperativa Sociale Manitese. This allowed it to pursue its activities in the Finale Emilia. "Il Branco" was established in that same year, a project that allowed the Banda to make itself known through numerous performances in Italy and abroad, and to collaborate with independent Italian artists. In 2014, "Il Branco" became "La Ciurma", the evolution of an idea that in 2015, led the group towards new adventures, starting with the creation of a completely new show entitiled "Kraken".

Bibliografia

Non disponibile