Fassone, Elvio

Persona

Elvio Fassone al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

Elvio Fassone, nato a Torino nel 1938, è un illustre magistrato italiano, ex componente del Consiglio superiore della magistratura. Per due legislature, dal 2001 al 2006, è stato senatore della Repubblica nelle fila dei Democratici di Sinistra. Ha alle spalle numerose pubblicazioni in materia penitenziaria e su temi politico-istituzionali, da "Verso la fine del Parlamento?" (2009) a "Una costituzione amica" (2012). Nel 2016 ha raccolto in volume la corrispondenza avuta per ventisei anni con l'ergastolano Salvatore, condannato nell'ambito del maxi processo alla mafia catanese che si celebrò a Torino nel lontano 1985. Dal libro emerge una schietta e profonda testimonianza del rapporto di reciproco rispetto tra giudice e imputato, in quella che a detta di Corrado Stajano è «una storia minuziosamente vera, scritta con umanità profonda, senza falsa pietà, senza linguaggi melensi» ("Corriere della sera", 26/01/2016); la storia di uno scambio epistolare che giorno dopo giorno testimonia la disgregazione fisica e morale del condannato, sfidando il giudice (e il lettore) a interrogarsi sul senso della pena carceraria.

English version not available

Bibliografia

"Verso la fine del Parlamento? Dieci anni a Palazzo Madama", Claudiana, 2009
"Una Costituzione amica", Garzanti, 2012
"Fine pena: ora", Sellerio, 2015