Maneri, Gina

Persona

Gina Maneri al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

Gina Maneri ha cominciato a tradurre per l'editoria nel 1989 e non ha ancora smesso. Dopo un esordio dall'inglese e dal tedesco è rapidamente passata allo spagnolo e al catalano. Ha collaborato per svariate case editrici, tra cui La nuova frontiera, L'asino d'oro, Feltrinelli, Adelphi, Einaudi, Giunti, Il Saggiatore, Marco Tropea, Marcos y Marcos, Bollati Boringhieri, Voland. Tra gli autori tradotti, Adolfo Bioy Casares, Ángeles Mastretta, Juan José Saer, Eduardo Mendoza, Marcelo Figueras, Rolo Diez, Quim Monzó. Insegna traduzione dallo spagnolo presso la Civica Scuola Interpreti e Traduttori 'Altiero Spinelli' di Milano e altrove. Di Paco Ignacio Taibo II ha tradotto, in collaborazione con Sandro Ossola, "Senza perdere la tenerezza. Vita e morte di Ernesto Che Guevara".

Gina Maneri began her career as a literary translator in 1989. After initially working with English and German, she quickly moved to Spanish and Catalan. She has worked with a number of different publishing houses, including La nuova frontiera, L'asino d'oro, Feltrinelli, Adelphi, Einaudi, Giunti, Il Saggiatore, Marco Tropea, Marcos y Marcos, Bollati Boringhieri and Voland. Adolfo Bioy Casares, Ángeles Mastretta, Juan José Saer, Eduardo Mendoza, Marcelo Figueras, Rolo Diez, Quim Monzó are among the authors she has translated. She teaches Spanish translation at the Civica Scuola Interpreti e Traduttori Altiero Spinelli in Milan and elsewhere. Together with Sandro Ossola, she translated Paco Ignacio Taibo II's "Senza perdere la tenerezza. Vita e morte di Ernesto Che Guevara".

Bibliografia

Non disponibile

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana