Attanasio, Maria

Persona

«Se avessi potuto scegliere il luogo in cui nascere, avrei continuato a scegliere la città di calanchi d'argilla e architetture barocche – all'interno della Sicilia, tra gli Erei – dove nel 1943, tra la guerra fascista e le bombe americane, sono nata, e dove ancora adesso vivo». Poetessa e narratrice, Maria Attanasio ha alternato per decenni l'insegnamento di storia e filosofia nel liceo classico di Caltagirone alla militanza politica nelle file del PCI, eleggendo la sua Sicilia come cifra interpretativa di un appassionato impegno letterario e politico. Ha scritto diverse raccolte di poesie (Interni, 1979; Nero barocco nero, 1985; Eros e mente, 1996; Amnesia del movimento delle nuvole, 2003) e saggi. Anche le sue opere di narrativa, da Correva l'anno 1698 e nella città avvenne il fatto memorabile (1994) a Lo splendore del niente e altre storie (2020), hanno raccolto il plauso di pubblico e critica, sono apparse su importanti riviste e antologie e sono state tradotte in altre lingue.

Bibliografia

Nero barocco nero, S. Sciascia, 1985

Correva l'anno 1698 e nella città avvenne il fatto memorabile, Sellerio, 1994

Eros e mente, La Vita Felice, 1996

Piccole cronache di un secolo, con Domenico Amoroso, Sellerio, 1997

Di Concetta e le sue donne, Sellerio, 1999

Amnesia del movimento delle nuvole, La Vita Felice, 2003

Il falsario di Caltagirone, Sellerio, 2007

Il condominio di Via della Notte, Sellerio, 2013

La ragazza di Marsiglia, Sellerio, 2018

Lo splendore del niente e altre storie, Sellerio, 2020

1Eventi correlati