Auster, Paul

Persona

Paul Auster al Festivaletteratura 2020 - ©Festivaletteratura

Lo scrittore, poeta, saggista e traduttore Paul Auster, nato nel 1947 in New Jersey, è uno degli autori più importanti della narrativa americana contemporanea e un'icona della cultura postmoderna. Dopo la laurea in Letteratura e Anglistica alla Columbia University soggiorna per alcuni anni a Parigi, dove lavora come traduttore e poeta. Appassionatissimo lettore, decide di diventare scrittore nel 1982, esordendo col romanzo L'invenzione della solitudine. Il successo internazionale giunge poco dopo con l'uscita della Trilogia di New York (1985-86). Nei tre romanzi il suo stile giunge a piena maturazione, e l'uso della detective story è un espediente per indagare attraverso le storie questioni di spazio, linguaggio, identità, letteratura, senso della vita, destino, percezione. Anche nelle opere più recenti, Auster si concentra sull'identità, sul senso individuale dell'esistenza e sull'impatto di coincidenze ed eventi casuali nella vita dei protagonisti. I suoi lavori presentano spesso elementi di metanarrativa: molti dei personaggi sono scrittori (alcuni alter ego dello stesso Auster) e più volte il lettore si trova immerso nella classica struttura del "libro nel libro". Alcuni sui testi sono stati pubblicati sotto gli pseudonimi di Paul Queen e Paul Benjamin. A oggi ha firmato una ventina di romanzi, numerose collezioni di poesie e saggi, sceneggiature e traduzioni dal francese. Pubblicato in oltre quaranta lingue, ha vinto innumerevoli premi tra i quali il Premio Principessa delle Asturie, il Prix Médicis étranger, l'Independent Spirit Award e il Premio Napoli. Già vincepresidente del PEN American Center, è membro dell'American Academy of Arts and Letters e dell'American Academy of Arts and Sciences. È sposato con la scrittrice Siri Hustvedt e vivono insieme a Brooklyn.

Bibliografia

Trilogia di New York, Rizzoli, 1987 (Einaudi, 2015)

Moon Palace, Rizzoli, 1990 (Einaudi, 2007)

La musica del caso, Guanda, 1990 (Einaudi, 2014)

L'invenzione della solitudine, Anabasi, 1993 (Einaudi, 2015)

Città di vetro, Anabasi, 1994

Il taccuino rosso, Il Melangolo, 1994 (1997)

Smoke & Blue in the face, Einaudi, 1995

Mr Vertigo, Einaudi, 1995 (2015)

Città di vetro, illustrazioni di David Mazzucchelli, Bompiani, 1995 (Coconino Press, 2011)

Leviatano, Guanda, 1995 (Einaudi, 2018)

Nel paese delle ultime cose, Guanda, 1996 (Einaudi, 2018)

Sbarcare il lunario: cronaca di un iniziale fallimento, Einaudi, 1997 (2010)

Christmas story: il Natale di Auggie Wren, con illustrazioni di Jean Claverie, Motta Junior, 1998

Timbuctù, Einaudi, 1999 (2015)

Esperimento di verità, Einaudi, 2001 (2005)

L'arte della fame. Incontri, letture, scoperte: saggi di poesia e letteratura, Einaudi, 2002

Ho pensato che mio padre fosse Dio. Storie dal cuore dell'America, Einaudi, 2002 (2012)

Il libro delle illusioni, Einaudi, 2003 (2016)

La notte dell'oracolo, Einaudi, 2004 (2006)

Follie di Brooklyn, Einaudi, 2005 (2014)

Le trame della scrittura, Casagrande, 2005

Affrontare la musica, Einaudi, 2006

Gioco suicida, Einaudi, 2006

Uomo nel buio, Einaudi, 2008 (2010)

Uomo nel buio, Einaudi, 2008 (2010)

Viaggi nello scriptorium, Einaudi, 2008

La vita interiore di Martin Frost, Einaudi, 2009

Invisibile, Einaudi, 2009 (2020)

4 3 2 1, Einaudi, 2017 (2019)

Sunset Park, Einaudi, 2010 (2019)

Diario d'inverno, Einaudi, 2012 (2015)

Notizie dall'interno, Einaudi, 2013