Barnes, Julian

Persona

Dopo gli studi presso la City of London School e il Magdalen College di Oxford, dove si laurea in Lingue moderne nel 1968, Julian Barnes (Leicester, 1946) lavora per tre anni come lessicografo dell'Oxford English Dictionary supplement. Nel '77 è recensore e redattore letterario per il "New Review" e, dal 1979 al 1986, critico televisivo per il "New Statesman" e l'"Observer". Talento eclettico e geniale, è considerato uno dei maggiori scrittori inglesi degli ultimi decenni. Molti dei suoi lavori - da "Il pappagallo di Flaubert" a "Oltremanica" e "England, England" - si sono imposti nell'immaginario letterario contemporaneo come autentici paradigmi romanzeschi, colpendo un pubblico sempre più vasto per la loro statura stilistica e la capacità di fondere con grande naturalezza i generi più diversi. A partire dalla vittoria del Somerset Maugham Award con "Metroland" - romanzo d'esordio tradotto per la prima volta in Italia nel 2015 -, Barnes si è aggiudicato numerosi riconoscimenti, compreso il Man Booker Prize 2011 per "Il senso di una fine" e il David Cohen Prize for Literature per l'insieme della sua opera. Dal 2016, in qualità di scrittore straniero, è membro onorario della American Academy of Arts & Letters. Il suo nuovo libro è "Il rumore del tempo", uscito a settembre 2016 per Einaudi.(foto: © Leonardo Cendamo)

After studying at City of London School and Magdalen College, Oxford, where he graduated in Modern Languages in 1968, Julian Barnes (Leicester, 1946) worked for three years as a lexicographer for the supplement to the Oxford English Dictionary. In 1977, he joined the "New Review" as a reviewer and literary editor and, from 1979 to 1986, he was television critic for the "New Statesman" and '"The Observer". An eclectic and brilliant talent, he is considered one of the greatest English writers of recent decades. Many of his works - from "Flaubert's Parrot" to "Cross Channel" and "England, England" - have established themselves in the contemporary literary imagination as genuine paradigms, capturing an ever-growing audience with their stylistic stature and the ability to blend different genres with incredible ease. Starting with winning the Somerset Maugham Award with "Metroland", his debut novel, published for the first time in Italy in 2015, Barnes has earned numerous other awards, including the Man Booker Prize 2011 for "The Sense of An Ending" and the David Cohen Prize for Literature for his entire oeuvre. In 2016, he became an honorary member of the American Academy of Arts & Letters.(photo: © Leonardo Cendamo)

Bibliografia

"Il pappagallo di Flaubert", Rizzoli, 1987 (Einaudi, 2015)
"Una storia del mondo in 10 capitoli e 1/2", Rizzoli, 1990 (Einaudi, 2013)
"Parliamone", Rizzoli, 1992
"Il porcospino", Rizzoli, 1993
"Oltremanica", Einaudi, 1997
"Amore, ecc.", Einaudi, 1998 (2013)
"England, England", Einaudi, 2000
"Amore, dieci anni dopo", Einaudi, 2004
"Arthur e George", Einaudi, 2007
"Il senso di una fine", Einaudi, 2012 (2014)
"Livelli di vita", Einaudi, 2013 (2014)
"Metroland", Einaudi, 2015
"Il pedante in cucina", Guido Tommasi Editore, 2015
"Il rumore del tempo", Einaudi, 2016