08/09/2001

LA METRICA DELLA MEMORIA


2001_09_08_125

Autore che ha saputo interpretare e rinnovare la grande tradizione letteraria siciliana, Vincenzo Consolo si colloca all'interno di quella «linea sperimentale che opera sul linguaggio, sullo sconvolgimento del codice linguistico dato, per cui la scrittura non diventa più necessariamente comunicativa, ma si complica». Al centro dei suoi romanzi - ricordiamo tra gli altri "Nottetempo", casa per casa e l'ultimo "Di qua dal faro" - si pone l'attenzione per gli eventi storici, riletti per cercare di capire il presente. Dialoga con lui il critico letterario Massimo Onofri.


English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati