06/09/2002

Frammenti di NOCCIOLINE


2002_09_06_076

In un salotto molto "Peanuts" blindato come il G8, Buddy, eterno Charlie Brown, è alle prese con amici-poco-amici-e-molto-conoscenti che invadono la casa che ha in custodia portando piano piano alla sua distruzione. Il secondo atto si apre 10 anni dopo in una evidente Bolzaneto, e la parola responsabilità, che quasi ci era diventata cara, dà il via alle umiliazioni e alle violenze; i ragazzini del salotto sono divisi, parte vittime, parte carnefici. Come e perché si diventa adulti così? L'autore ne parla con il critico teatrale Franco Quadri.


English version not available

Italiano

Al Teatreno il gruppo del Laboratorio Nove ha messo in scena "Frammenti di noccioline". Lo spettacolo è stato realizzato da giovani attori per la maggior parte non professionisti, che si sono presentati al pubblico come surreali e coloratissime metafore della generazione che dovrebbe rappresentarli; festaioli e puffi-dipendenti nel primo atto, protagonisti della tragedia Bolzaneto (Genova 2001) nel secondo. L'autore è riuscito a trattare tematiche aspre ed urgenti come la globalizzazione ed il G8 con elegante intensità ed ironia, non scadendo in stereotipi da dramma storico o in discorsi abusati nella polemica politica ma applicando, con stile lucido e pungente, intelligenza e cognizione di causa.

1Luoghi collegati