07/09/2002

VUOI DIVENTARE UNO SCRITTORE INUTILE?


2002_09_07_102

"Gli scrittori inutili", ultimo libro del narratore reggiano, è un manualetto bizzarro e surreale che permette, con il costante esercizio e ben combinando i sette vizi capitali e le sette evenienze, di farsi scrittore e rendersi in seguito inutile. Per chi voglia una dimostrazione il prof. Cavazzoni darà un saggio della sua scuola con letture e scambi di opinioni con il pubblico dai banchi di Festivaletteratura. 


English version not available

Italiano

Improvvisarsi 'scrittore inutile' è assai difficile: prima bisogna diventare uno scrittore, compito già di per sé molto problematico, ed in seguito bisogna compiere un altro passo da gigante, cioè 'progredire' a scrittore inutile. Questo particolare tipo di personaggio ha raggiunto un'alchimia perfetta, ha saputo dosare e combinare sapientemente due arcani strumenti, i 'sette vizi capitali', cardini della più antica e rigida moralità, e le 'sette evenienze', cioè sette diverse situazioni all'interno delle quali un uomo di tutti i giorni può venirsi a trovare. Da tale combinazione prendono vita 'quarantanove casi', in uno dei quali, chissà, potremmo identificarci anche noi. Ermanno Cavazioni ci propone dunque, con il suo ultimo libro "Gli scrittori inutili", un esilarante manualetto grazie al quale possiamo avventurarci in un corso per imparare a scrivere qualcosa e magari, se siamo fortunati, anche qualcosa di inutile.

1Persone correlate

1Luoghi collegati