07/09/2002

Michael Cunningham 


2002_09_07_104

Il suo "Le ore" è considerato un classico della letteratura contemporanea come testimonia la vittoria di un Pulitzer e la traduzione in ben ventisette lingue. Ma Michael Cunningham ha saputo confermare anche nei romanzi successivi le raffinate doti letterarie e introspettive tanto da essere annoverato tra i maggiori scrittori americani di oggi. Lo presenta Simone P. Barillari.


English version not available

Italiano
Inglese

Delicato e sensibile, così appare Michael Cunningham già dalle prime battute. Efficacemente introdotto da Simone Bacillari, ha coinvolto il pubblico nella lettura del suo romanzo "Le ore" esprimendo le tematiche fondamentali che ispirano la sua scrittura e la passione per Virginia Woolf: «Un possesso che lei ha di me e spero che rimanga per sempre». In tutti i sui libri ci sono delle immagini che lo segnano: una di queste è la torta di compleanno, quella rosa tipica americana, che viene sempre preparata da uno dei suoi personaggi. Una caratteristica di Cunningham è non cedere mai, non smettere mai di creare di realizzare qualcosa per gli altri.

1Luoghi collegati

1Enti correlati