Cunningham, Michael

Persona

Michael Cunningham al Festivaletteratura 2002 _ ©Festivaletteratura

Nato in Ohio nel 1952, Michael Cunningham ha studiato Letteratura inglese alla Stanford University e si è specializzato in scrittura creativa all'Università dello Iowa. Il suo primo romanzo, "A Home at the End of the World", è stato subito acclamato dal pubblico e dalla critica internazionale. Ha poi pubblicato diversi bestseller e suoi racconti sono apparsi su famose riviste, da "Esquire" a "Vogue", dal "New Yorker" a "The Paris Review". Nel 1989 lo scritto "White Angel" è stato selezionato tra le opere della rinomata antologia "Best American Short Stories". Nel 1995 è la volta di "Carne e sangue", l'indimenticabile racconto delle vicissitudini di una famiglia americana nell'arco di un secolo, che è valso a Cunningham il Whiting Writer's Award. Il successivo romanzo, "Le ore", tradotto in ventisette lingue e incentrato su tre memorabili protagoniste femminili, nel 1999 si è aggiudicato il prestigioso premio Pulitzer per la fiction, il PEN/Faulkner Award e il Premio Grinzane Cavour 2000. L'opera ha ispirato nel 2002 l'omonimo film di Stephen Daldry interpretato da Nicole Kidman, Julianne Moore e Meryl Streep. Nel 2004 l'autore firma la sceneggiatura del lungometraggio "Una casa alla fine del mondo", tratto dal suo romanzo d'esordio e diretto da Michael Mayer; nel 2007 quella di "Evening" insieme alla scrittrice Susan Minot. Dopo i romanzi "Giorni memorabili" e "Ai limiti della notte", anche il recente "La regina delle nevi", definito dalla critica letteraria Michiko Kakutani come «il più originale ed emozionalmente incisivo che l'autore abbia scritto fino a oggi», ha riscosso unanimi apprezzamenti da parte dei lettori. Attualmente Cunnigham vive a New York e insegna alla Yale University.

Michael Cunningham grew up in Pasadena, California. He studied English Literature at Stanford University and specialized at Iowa University. His first novel "A Home at the End of the World" published in 1990 was immediately praised by the critics. He then published "Flesh and Blood" in 1995 and his famous stories and articles have appeared on renowned periodicals, including "Esquire", "Vogue", "The New Yorker" and "The Paris Review". His novel "White Angel" was chosen as best short story of 1989. With "Le ore", translated in twentyseven languages, he was awarded in 1999 the prestigious Pulitzer Prize for fiction, PEN/Faulkner Award and il Grinzane Cavour Prize 2000. With "Carne e sangue" he received Whiting Writer's Award. Michael Cunningham now lives in New York.

Bibliografia

"Le ore", Bompiani, 1999 (2012)
"Carne e sangue", Bompiani, 2000 (2008)
"Una casa alla fine del mondo", Bompiani, 2001 (2007)
"Mr Brother", Bompiani, 2002
"Dove la terra finisce", Bompiani, 2003 (2012)
"Giorni memorabili", Bompiani, 2007
"Al limite della notte", Bompiani, 2011
"La regina delle nevi", Bompiani, 2014

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana