04/09/2003

LE AVVENTURE DI UNA CORDA
 - L'immaginazione tra le dita


2003_09_04_016

per ragazzi non vedenti dai 6 ai 12 anni


Evento ripetuto per ragazzi vedenti e non vedenti


Si può riconoscere un'opera d'arte al tatto? Sophie Curtil (del Service de l'action éducative du Centre Georges Pompidou - Paris) ne è assolutamente convinta, e proprio per questo invita i bambini a costruire con del cartone ed altri materiali un libro un po' particolare, fatto per essere letto con le mani. Seguendo con le dita il cammino di una corda che attraversa le «pagine» di questo libro, si scopriranno emozioni e sensazioni mai provate. 


English version not available

Italiano
Francese

«E adesso fate come se foste ciechi». Ed ecco che ci ritroviamo seduti a un banco, di fronte a noi un piano d'appoggio che al tatto sembra cartone. «Sotto al banco ci sono vari materiali, prendeteli e iniziate a sistemarli sopra il tavolo», dice Sophie Curtil, che attualmente lavora al Centro Pompidou di Parigi, dove si occupa in particolare di percorsi per non vedenti. Ad ogni partecipante al laboratorio sono stati distribuiti circa sei materiali, così inizia l'attività: prendere la corda che è appesa vicino a noi e farla passare in mezzo o attorno agli ostacoli appositamente creati in modo da costruire un percorso. Questa è stata la parte più divertente e più efficace. Alla fine abbiamo unito tutte le nostre creazioni ottenendone una soltanto, grandissima. Il risultato finale? Un libro interamente costruito da noi, libro che sarà in visione nella libreria del festival di Piazza Erbe.

1Luoghi collegati