04/09/2003

M'ILLUMINO DI TRAGICO


2003_09_04_056

Evento ripetuto

regia di Guido Ceronetti


Un collage di testi, animati da un gruppo di attori, presi qua e là nel tempo e nei linguaggi, nei cori dell'Ellade sacra e nelle vicende umane, crimine storico, cronache, guerra, dappertutto dove c'è qualcosa che illumini di tragico la noncuranza, la banalità sinistra della vita. "M'illumino di tragico" sono letture e accadimenti su un palco, un teatro di soccorso per chi voglia sbarazzarsi dell'indifferenza.


English version not available

Italiano

Quattordici sequenze per cogliere la tragicità della morte, otto attori per ripercorrere vicende tristi e dimenticate, uno scenario minimalista fatto di maschere e sagome; dall'"Edipo re" di Sofocle all'assassinio di Trotzkij, dalle ultime lettere di Stalingrado al "Macbeth" di Shakespeare, un collage di testi per non restare indifferenti di fronte alla banalità sinistra della vita. Uno spettacolo per far riflettere dunque, indispensabile di questi tempi, che viene premiato dal folto pubblico con un lungo applauso, rivolto soprattutto alla sapiente regia di Guido Ceronetti.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati