11/09/2004

GIUGGIOLE


2004_09_11_152

dai 3 agli 8 anni

Evento ripetuto


«Questo spettacolo divertente e poetico è dedicato a mio zio Oliver, il famoso Ollio, che ha passato tutta la sua vita a far ridere gli altri. Di lui mi sono rimaste alcune sue esilaranti invenzioni e la voglia di ballare il tip tap. Mentre innaffiavo il mio amato albero di giuggiole è caduto un essere dall'alto, un esserino dai grandi occhi e dalle piccole ali. Che sia l'angelo custode di mio zio Oliver?». Un viaggio di iniziazione nel mondo dell'infanzia, con tanta voglia di volare con la fantasia.
 (durata 45 minuti)
 Regia: Gyula Molnar; con: Stefano Andreoli, Elena Gaffuri.


English version not available

Italiano

Lo spettacolo "Giuggiole" è dedicato allo zio Oliver, il famoso Ollio, e di lui al nipote sono rimasti molti indelebili ricordi: il 'plin', lo 'sciaca sciaca', le 'unghie di capra' ma soprattutto la sua più grande invenzione: il ballo del tip-tap. Per il suo desiderio di tenere nel cuore tutti i bei momenti che gli ricordano lo zio Oliver, coltiva con amore un albero di giuggiole. Inaspettatamente un giorno mentre stava innaffiando il suo adorato albero cade dinnanzi a lui misterioso esserino dai grandi occhi e dalle piccole ali, incapace di parlare, respirare, camminare. Povera sorte per questo piccolo angelo caduto dal cielo, così, inaspettatamente. Ma qualcosa cambia il suo destino, e il nostro protagonista è convinto che sia tutto merito dello zio Oliver. Grazie alle scarpe dello zio e al tip-tap il piccolo imparerà a volare, lasciando il nipote ancora più legato e innamorato del ricordo dello zio.

1Luoghi collegati