07/09/2005

UNA STANZA TUTTA PER ME. Ovvero: se Shakespeare avesse avuto una sorella


2005_09_07_008

"Una stanza tutta per sé" è uno dei più famosi testi di Virginia Woolf. Scritto nel 1929 come manifesto contro la discriminazione sessuale, è un tragicomico viaggio immaginario nella vita di una fantomatica 'sorella minore' di Shakespeare. Che sarebbe successo se la famiglia Shakespeare avesse avuto una figlia molto più dotata del pur bravo William? Laura Curino affronta il mondo di Virginia Woolf con la consapevolezza che oggi l'arte è negata a molti: non più e non solo una questione di maschile e femminile, ma di libertà di espressione.



Regia: Claudia Sorace, con: Laura Curino.



L'evento 008 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso il Teatro Bibiena.

English version not available

Italiano

Dal buio che improvvisamente cala nel chiostro di Santa Paola sale la voce di Laura Curino che legge un brano di Orlando di Virginia Woolf. L'attrice torinese esce dal baldacchino che occupa la scena e inizia il suo monologo che descrive la scrittrice inglese analizzare la situazione della donna alla fine degli anni venti del secolo scorso, per poi illustrarla ad un college femminile e spiegare come le donne possano scrivere grande letteratura. La costruzione dei capitoli della conferenza sul tema "Women and Fiction" vola attraverso immagini che compaiono sui teli del baldacchino, la musica di un violino che riporta le note degli U2, Beatles, Pink Floyd e Ravel e la versatile capacità di Laura Curino che recita in inglese ed italiano. In poco meno di un'ora e mezza salgono sul palco le figure di Jane Austen, delle suffragette, di Charlotte Bronte e di Giuditta, la possibile sorella di Shakespeare, brava come lui, ma destinata a non poterlo scoprire. La conferenza è scritta e Virginia Curino 'Woolf' la legge ad una platea prevalentemente composta da signore che comprendono come le donne possano scrivere grande letteratura grazie alla libertà che molte di loro hanno lentamente conquistato nei secoli scorsi.

1Persone correlate

1Luoghi collegati