10/09/2005 - Pagine Nascoste

STONE READER
 


2005_09_10_PN2030

Evento ripetuto


Docu-film su letteratura e scrittori di Mark Moskowitz, USA, 2002, 127' versione in l.o. con sottotitoli

Anteprima italiana


Il regista riprende in mano un romanzo acquistato nel '72 sull'onda delle ottime recensioni dell'epoca e abbandonato dopo poche pagine. La nuova lettura di "The Stones of Summer" è folgorante, ma il libro è in realtà oggi completamente dimenticato. Moskowitz si getta in un'inchiesta appassionata su questa oscura vicenda editoriale, fino a svelare il mistero di Daw Mossman, il suo autore dimenticato, realizzando un film sul legame ossessivo che si può creare tra libri e lettori.

English version not available

Il teatro di San Leonardo, così piccolo e accogliente, sembra il luogo ideale per presentare l'anteprima italiana del film-documentario "Stone Reader" del regista statunitense Mark Moskowitz. Un'affinità dimensionale con i temi trattati dalla pellicola che diventa ben altro che una banale coincidenza. Il film uscì negli Stati Uniti nel 2002, ma solo a distanza di 3 anni la pellicola ha potuto usufruire di pochissime proiezioni europee. Mark Moskowitz è da sempre un accanito lettore. Negli anni '60 si innamora di un romanzo, considerato dal "New York Times Review" una pietra miliare per un'intera generazione: "The stones of summer" di Dow Mossman sembra un libro fantasma, uno scherzo di cattivo gusto. Nessuno sembra averlo mai letto o non ha ricordi del suo autore così talentuoso quanto misterioso. Nonostante le prime difficoltà, il regista intraprende in prima persona la sua ricerca con dedizione quasi ossessiva, cercando gli indizi che lo porteranno a svelare il destino di Dow Mossman e del suo capolavoro. Quello di Moskowitz è un lavoro minuzioso, maniacale, un esempio toccante del suo amore sincero per la letteratura.

1Luoghi collegati

22Eventi collegati