10/09/2005 - Pagine Nascoste

JAMES ELLROY PRESENTS BAZAAR BIZARRE


2005_09_10_PN2300

Evento ripetuto


Docu-film su letteratura e scrittori di Benjamin Meade, USA, 2004, 88' versione in l.o. con sottotitoli

Anteprima italiana


Aprile 1988: Bob Berdella viene arrestato con l'accusa di aver rapito, seviziato, torturato e ucciso almeno 6 ragazzi in pochi anni. James Ellroy, qui anche produttore esecutivo del film, ci guida alla scoperta del caso di uno dei più inquietanti serial killer che le cronache ricordino, sottoponendolo alla sua impietosa analisi. Ben Meade frulla in modo azzardato interviste, materiali televisivi, ricostruzioni 'splatter' dei crimini di Berdella e bizzarri inserti musicali. Un film per stomaci forti, poteva essere altrimenti con Ellroy di mezzo?

English version not available

Il docu-film "James Ellroy presents bazaar bizarre" del regista Benjamin Meade, racconta i crimini di un omicida seriale, Bob Berdella, che negli anni '80 uccise almeno sei persone. Lo fa mescolando a ricostruzioni cinematografiche degli omicidi e delle dichiarazioni di Berdella, interviste di chi l'ha conosciuto, tra cui una vittima scampata alle sue torture, stacchi musicali e commenti di Ellroy. Il sadismo di Berdella si esprimeva nei modi più bizzarri ed atroci, adescava giovani disadattati, prostituti, drogati, e li sottoponeva a torture di ogni genere, li violentava, poi li sventrava e smembrava, probabilmente ne mangiava anche le carni, abbandonando gli scarti nei sacchetti delle spazzature. Registrava meticolosamente e fotografava ogni scena dei suoi crimini, che compiva in casa. Dice uno degli intervistati: «Si comportava come un bambino che smonta e distrugge i suoi giocattoli per scoprine il funzionamento». Berdella non fu condannato a morte, morì in carcere per infarto. Probabilmente le guardie non intervennero per soccorrerlo quando fu colto da malore.

1Luoghi collegati

22Eventi collegati