09/09/2006

NELLA MENTE DEGLI ANIMALI


2006_09_09_168

Danilo Mainardi ha dedicato gran parte della propria vita allo studio dei comportamenti animali. Alla carriera accademica - è docente di Ecologia Comportamentale all'Università Ca' Foscari di Venezia - Mainardi ha affiancato un'intensa attività di divulgatore sia attraverso il mezzo televisivo (da ultimo in "Superquark"), sia attraverso numerosi libri ("Arbitri e galline"; "L'animale irrazionale") in cui riesce a destare la curiosità intorno ad ogni 'caso' indagato, lasciando nei lettori il desiderio di esplorare più a fondo il fascinoso universo animale. Lo incontra Massimo Spampani.
 L'evento 168 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Giovanni Caprara, sostituito successivamente da Massimo Spampani.

English version not available

Italiano

Nella splendida cornice della palazzina di caccia di Bosco Fontana, si è svolto l'incontro del pubblico con Danilo Mainardi, affiancato da Massimo Spampani. Conosciutissimo dagli appassionati del mondo degli animali grazie alla sua presenza a "Quark", Mainardi approfondisce la problematica dell'intelligenza, della 'mente', negli animali. La mente è una palestra e solo gli esseri che hanno questa palestra hanno la capacità di immaginare e possono compiere tutta una serie di operazioni che si staccano dall'istinto. Il limite tra intelligenza e istinto rimane, è vero, molto labile, ma attraverso alcuni esempi riusciamo a vedere qualche importante differenza. Mentre racconta studi ed esperimenti, l'autore dà sfoggio della sua nota capacità di disegnare animali con pochi tratti di pennarello e il risultato è affascinante. Babbuini, avvoltoi, mosconi, elefanti, delfini e naturalmente cani e gatti: tutti rappresentati, tutti descritti nel loro modo di fare, tutti dotati (tranne il moscone, a cui però è dedicato il libro di Mainardi) di mente, di intelligenza, addirittura di una conoscenza di sé.

1Luoghi collegati

1Enti correlati