10/09/2006

MOSCA-PETUSKI 125 KM. Spettacolo itinerante per la suburra della città liberamente ispirato al romanzo di Venedikt Erofeev


2006_09_10_249

Evento ripetuto


"Tra Mosca e Petuski" di Venedikt Erofeev è uno dei libri più letti e studiati in Russia a cavallo del millennio. Il viaggio in treno di Venicka, protagonista della storia, è un viaggio visionario e grottesco in cui, tra fiumi di vodka, si succedono catastrofi personali, improbabili personaggi che si affacciano di stazione in stazione, discontinue memorie letterarie. Nello spettacolo il percorso in treno tra Mosca e Petuski viene trasformato in un viaggio su un vecchio pullman dal centro alla periferia, che parte da un luogo simbolico della città per perdersi, seguendo le infinite digressioni del protagonista, nello spazio suburbano e nelle spiazzanti periferie cittadine. Ideazione e regia: Michele Mellara e Alessandro Rossi; con Mauro Marchese; voce dell'angelo: Angela Baraldi; libero adattamento: Ermanno Cavazzoni; sonorizzazioni: Nicola Bagnoli, in collaborazione con Comune di Bologna - Assessorato alla Cultura e Rapporti con l'Università, Provincia di Bologna - Assessorato alla Cultura, Cineteca del Comune di Bologna, Fondazione Carisbo.


Durata del percorso un'ora circa. Al termine dello spettacolo, il pullman rientra in via Scarsellini.

English version not available

Italiano

Ermanno Cavazzoni ha trasformato il libro dello scrittore russo Venedikt Erofeev "Tra Mosca e Petuski" in uno spettacolo itinerante che ha luogo su un vecchio pullman che viaggia dal centro alla periferia di Mantova. Venicka (interpretato da Mauro Marchese) si mescola alla folla di spettatori che attendono il pullman. È visibilmente alticcio, indossa una sgargiante camicia a fiori e porta con sé una valigetta e una piccola radio. «Vanità. Tempi effimeri» ripete più volte. Arriva il pullman. Inizia un viaggio durante il quale Venicke tra un sorso di vodka ed uno di vino racconta ai viaggiatori alcuni episodi della sua vita. Un fiume di parole a metà tra un monologo e un discorso con gli angeli, con i passeggeri, con Satanasso e con Dio. A Petuski per Venicka c'è la salvezza. O la perdizione finale.

1Luoghi collegati

7Eventi collegati