05/09/2007 - Pagine Nascoste

ANATOLY RYBAKOV. THE RUSSIAN STORY


2007_09_05_PN1900

Evento ripetuto


di Marina Goldovskaya, Stati Uniti/Russia, 2006, 52' versione originale russa e inglese, sottotitoli in italiano Anteprima italiana


La storia personale dello scrittore russo Anatoly Rybakov, autore del bestseller internazionale "I figli dell'Arbat", incrocia le vicende dell'Unione Sovietica nel XX secolo, un paese distrutto dalle purghe staliniste e dalle terribili battaglie della II Guerra Mondiale. Con la perestroika i disagi sembrarono terminare, ma è stato davvero così? Dopo decenni di persecuzione e stagnazione, la vita continua. Saprà la Russia risorgere dalle ceneri dello stato stalinista? Saranno in grado le nuove generazioni di costruirsi una nuova vita? Ormai al termine della sua lunga e travagliata esistenza, Rybakov pone ancora queste domande, con lo spirito di un grande scrittore che ancora tiene al suo paese e al suo popolo.


English version not available

In "Anatoly Rybakov. The Russian Story", documentario diretto da Marina Goldovskaya, Rybakov descrive e racconta con vivida crudezza il sistema di vita sovietico così come lo ha sperimentato personalmente. Lui, scrittore «a tutti i costi» per non cedere alla dittatura, dopo essere stato imprigionato per 3 anni e quindi obbligato a girovagare per il paese, ha avuto la forza di ritornare a vivere e lavorare nella propria città, Arbat, sfidando l'onnipotente criminalità politica; scrivendo libri e denunciando i crimini che il sistema o il capo o i capi del sistema «si divertivano» a far passare per inderogabili necessità della rivoluzione, permanente o no che fosse. Lo scrittore nella sua intervista pareva particolarmente preoccupato di comunicare, ammonendo, l'assoluta necessità per un popolo di saper tenere una libertà quando la si possiede. È un discorso di sempre, ma spesso per euforia, per perdita dell'autocontrollo, per corruzione, è dimenticato.

1Luoghi collegati

27Eventi collegati