06/09/2007 - Pagine Nascoste

THE PERVERT'S GUIDE TO CINEMA (1)


2007_09_06_PN2045

Evento ripetuto


di Sophie Fiennes, Gran Bretagna/Austria/Paesi Bassi, 2006, 50' versione originale inglese, sottotitoli in italiano Anteprima italiana


«Il cinema è la forma d'arte perversa per eccellenza: non ti concede ciò che desideri, ti dice come desiderare»: parola di Slavoj Zizek. Il celebre filosofo e polemista sloveno è anche un ferratissimo cinefilo. Questo esilarante e innovativo documentario in tre parti diretto da Sophie Fiennes è un vero e proprio saggio in forma di film, in cui l'irrefrenabile Zizek ci conduce in un tour de force (psico)analitico tra alcuni dei più grandi film della storia del cinema, e alcuni dei peggiori, letteralmente addentrandosi nelle loro scene e affrontando, con il suo approccio poliedrico e sempre sorprendente, autori come Hitchcock, Bergman, Chaplin e i Fratelli Marx, ma anche film di successo come "Alien", "Matrix" e "Lost Highway".


English version not available

Le schermate iniziali di "The Pervert's Guide to Cinema" sono un veloce montaggio di macchie di Rorschach (quelle simmetriche dei test psicologici), con musica elettronica in sottofondo. Questo dovrebbe già dare il la sui contenuti di questo monumentale docu-film psicanalitico di oltre due ore e mezza su film classici recenti e moderni, da Chaplin a Von Trier passando per i fratelli Wachowski. Per esempio, sapevate che i tre piani della casa di "Psycho" rappresentano le tre regioni psichiche freudiane della personalità umana? O che la chiave di volta di quasi tutti i film di David Lynch è la volgare e incestuosa figura paterna? Che sotto le due pillole di "Matrix" si nasconde qualcosa di ben più profondo? Non ci si deve fare ingannare: anche se il buffo accento sloveno e l'humour non convenzionale di Zizek alleggeriscono la visione, "The Pervert's Guide" resta un'analisi attenta, seria e lucidissima, nonché una pietra miliare e un punto di paragone per il futuro.

1Luoghi collegati

27Eventi collegati