08/09/2007

FIDARSI, AFFIDARSI, DIFFIDARE


2007_09_08_132

Quando si parla di malasanità, si pensa a ritardi, inefficienze, eccessi di burocrazia che affliggono il nostro sistema sanitario. Tutto questo finisce per mettere in secondo piano la dimensione della cura, ovvero la relazione tra chi cura e chi è curato, tra medici, infermieri, pazienti e familiari. Paolo Cornaglia Ferraris, pediatra e oncologo, autore di diversi libri sul tema e fondatore dell'associazione "Camici e pigiami" ne parla con Laura Boella, docente di Filosofia Morale all'Università statale di Milano. 


English version not available

Italiano

Malasanità: un argomento molto dibattuto recentemente. Ma con Paolo Cornaglia Ferraris e Laura Boella si parla di un aspetto raramente considerato: la relazione tra medico curante e paziente, e il rapporto di fiducia di cui quest'ultimo avrebbe bisogno, ma che non riesce più a riporre in questa figura fino a non molto tempo fa così importante. E perché, ci si chiede? Perché la sanità è diventata un'industria, perché tutto è condizionato dalla burocrazia, perché nei test d'ingresso all'Università 'riescono meglio' i figli dei medici, e non esistono metodi per sviluppare capacità relazionali e rispetto per gli altri, qualità necessarie a un medico che non sia soltanto un 'laureato in medicina'. Parole dure e dirette su temi scottanti, da parte dei due esperti, la cui opinione ha però riscosso numerosi apprezzamenti. Perché, per risolvere un problema, bisogna prima averne consapevolezza.

1Luoghi collegati

1Rassegne e temi correlati