08/09/2007 - Grammatica

UN QUARTO DELLE LINGUE DEL MONDO


2007_09_08_135

Evento ripetuto


Nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico ci sono alcune isole in cui si parlano centinaia di lingue, diverse le une dalle altre e di una complessità sorprendente. Il viaggio organizzato in questo laboratorio etno-linguistico ci porterà nelle foreste delle Nuova Guinea e della Nuova Caledonia attraverso alcune 'storiche' registrazioni audio raccolte sul campo, per rivelarci il profondo legame tra le lingue e l'identità comunitaria di ciascun popolo.


English version not available

Italiano

Le antropologhe Elisabetta Gnecchi Ruscone e Anna Paini danno appuntamento agli spettatori di Festivaletteratura in questo caldo pomeriggio di settembre per invitarci a compiere un viaggio immaginario in Melanesia. Studiare e vivere da studiosi nella 'Terra degli uomini neri' è stato davvero arduo ma gli studi etno-linguistici che ne sono risultati sono davvero interessanti. Seppur nell'immaginario collettivo sia facile pensare a queste popolazioni lontane, di cui tanto raccontano gli scrittori di avventure in terre esotiche, nella realtà non è facile riportare i dati ottenuti dagli studi condotti sul posto dalle due studiosi. Nel mare di isole (e non isole in un mare) sorprendentemente si parlano un quarto di lingue del mondo (circa 1100 varietà): alcune segrete, riservate solo a riti magici; altre che possono essere parlate solo dagli anziani del popolo o altre ancora 'diplomatiche', ovvero riservate agli incontri con le altre tribù. La discontinuità è data da questa dilagante frammentazione linguistica ma fenomeni di continuità si registrano nei momenti in cui idiomi e cultura formano un tutt'uno e generano un'univoca visione del mondo.

1Luoghi collegati

24Eventi collegati