09/09/2007

SEI GIUSTO O SBAGLIATO?


2007_09_09_185

dai 7 ai 10 anni 


Davvero i bambini si possono dividere in due grandi categorie: giusti e sbagliati? Belli, puliti, eleganti, ordinati, bravi a scuola e vincenti nello sport, quelli giusti; bruttini, sporchi, trasandati, 'insufficienti' nello studio e perdenti, anche nelle gare di saltarospo, quelli sbagliati. E c'è persino chi, con le migliori intenzioni, rende la vita impossibile ai bambini per farli entrare in una delle due categorie. Indovinate quale? La scrittrice ed amica dei bambini Anna Sarfatti ("La costituzione raccontata ai bambini") consiglia metodi infallibili per spiegare ai grandi che non esistono bambini sbagliati. 


English version not available

Italiano

Durante l'evento presso il Teatro San Leonardo, l'autrice Anna Sarfatti ha presentato il proprio libro "Sei giusto o sbagliato?". Il libro, scritto in rima, racconta di una bambina che già dalla nascita aveva molti problemi con il proprio aspetto fisico; i genitori, infatti, la chiamavano Rospetto e vogliono sottoporla ad un'operazione. La scrittrice ha sottolineato di non essere affatto contraria ad aiutare i bambini con piccoli o grandi problemi di aspetto, anche se occorre stare molto attenti perché questo potrebbe far loro pensare di non essere accettati. Anna ha poi narrato la storia di un bambino disubbidiente che ne combina di tutti i colori, anche contro la maestra che lotta disperatamente per educarlo. Questo evento è stato divertentissimo e ha insegnato che bisogna accettare gli altri e accettarsi per come si è.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

1Rassegne e temi correlati