09/09/2007

TRE GRANDI POLACCHI DEL NOVECENTO. Kapuscinski, Milosz, Wojtyla


2007_09_09_191

Padre Adam Boniecki è una figura di spicco del mondo culturale polacco. Già responsabile dell'edizione polacca dell'"Osservatore Romano", oggi dirige il" Tygodnik Powszechny", un settimanale di taglio sociale e culturale. Insieme a Valerio Pellizzari ricorda al Festival il suo speciale rapporto di amicizia con tre protagonisti del nostro tempo recentemente scomparsi: Karol Wojtyla, Czeslaw Milosz e Ryszard Kapuscinski. 


English version not available

Italiano

«Quando se ne vanno i grandi uomini, dietro di loro lasciano il deserto». Nella Polonia di oggi, niente è più vero di questo. Padre Adam Boniecki prova allora, tramite aneddoti e racconti personali, a ricordare le tre grandi personalità che hanno segnato la storia del loro paese. Czeslaw Milosz, premio nobel, fu poeta e scrittore tra i più grandi del 20° secolo. Boniecki lo descrive come un uomo di grande umorismo e sensibilità verso le cose veramente importanti. Scrisse sempre in polacco, nonostante la fuga negli Stati Uniti, e ritenne sempre che il suo scopo nella vita fosse quello di scrivere. Ryszard Kapuscinski era molto di più di un reporter, aveva una vera e propria formazione da storico. Decise di fare il giornalista perché voleva vivere la storia, essere presente dove nasce, 'partecipare' alla realtà, sempre in mezzo alla gente più povera. «Il vero giornalismo deve guardare oltre i fatti, capirli e quindi spiegarli» e questo fu sempre il modo di scrivere di Kapuscinski. «Di Karol Wojtyla cosa dire in pochi minuti?», Boniecki conclude con questa frase la carrellata sui tre personaggi. Si limiterà a raccontare un aneddoto su Giovanni Paolo II. Alla proposta di farlo membro onorario degli scrittori polacchi, il Papa rispose: «Ma siete sicuri che tutto quello che ho scritto sarebbe letto da qualcuno se non fossi Papa? E quello che pubblico adesso, non penserete che lo scriva tutto io?». La Polonia ha dato al mondo Copernico, Conrad e queste tre grandissime personalità: sicuramente il deserto che hanno lasciato sarà solo momentaneo.

1Luoghi collegati

1Enti correlati