09/09/2007 - Scintille. Trenta minuti d'improvvisa energia

ACCENDERE IL CERVELLO CON LE PAROLE


2007_09_09_SCINT1500

Basta che sentiamo una frase come «Il gulco giangeva le brale» e subito drizziamo le antenne come se qualcuno ci stesse dicendo qualcosa. Eppure questa lingua non esiste. Nei misteri della mente, con Andrea Moro. 


English version not available

Italiano

La penultima "scintilla" di questa edizione del Festivaletteratura è stata presentata da Andrea Moro che ha percorso «un viaggio all'interno della grammatica e della sintassi».
L'ospite ha spiegato al pubblico le parti del cervello, come esso è diviso in sottosistemi e di come l'uomo utilizzi parole convenzionali per rivolgersi ai suoi interlocutori.
Inoltre ha presentato i problemi relativi alla sintassi, attraverso vari esperimenti umani ed animali, che analizzano una determinata parte del cervello, l'area di Broca. Uno degli esperimenti è stato realizzato su due gruppi di volontari tedeschi, alle prese con l'apprendimento di frasi italiane e giapponesi, alcune delle quali corrette, altre invece ideate da Moro con regole grammaticali inesistenti. Tecniche scientifiche hanno permesso di osservare che l'area di Broca si attiva solo quando i volontari imparano frasi basate su regole grammaticali vere. Quando invece le frasi sono costruite su regole impossibili, l'area di broca resta inattiva ed entrano in gioco, altre aree del cervello, senza un preciso ordine.
Andrea Moro ha concluso, cosi, il suo evento che è stato molto apprezzato dal pubblico.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

19Eventi collegati