05/09/2008

LA CANZONE DI ROKIA
. Racconti e musiche dalle leggende del popolo Dogon


2008_09_05_109

Questa è la canzone di Rokia, la bambina con la voce che incanta. È la canzone di quando partì per attraversare il deserto e riprendersi l'anima di Matuké il griot. E di quando incontrò il Principe della Città di Sabbia. Questa è una storia che viene dalle tradizioni del popolo Dogon e che ha fatto incontrare tre artisti: Enzo d'Alò, Gaston Kaborè e Pierdomenico Baccalario. Da questo incontro nasce un romanzo ("Il principe della Città di Sabbia"), un film e uno spettacolo, che per Festivaletteratura si arricchisce della partecipazione del cantautore congolese Lokua Kanzà, considerato uno dei maggiori interpreti della world music africana.


English version not available

Italiano
Francese

"Il Principe della città di sabbia" è un libro che nasce dalla collaborazione fra tre artisti: Enzo D'Alò, Gaston Kaborè e Pierdomenico Baccalario. L'intento era quello di scrivere una storia sull'Africa, che recuperasse le sue antiche tradizioni. Le avventure di Rokia, la bambina protagonista che attraversa il deserto per recuperare l'anima del nonno, servono anche per raccontare la cultura e le leggende del popolo Dogon. Da questo libro si è sviluppato un progetto più grande, che comprende la realizzazione di un film d'animazione, in cui si vogliono coinvolgere giovani africani. Kaboré, originario del Burkina Faso, si sta occupando infatti dei corsi di formazione nel suo paese. È percepibile il forte coinvolgimento e l'emozione, da parte dei due artisti italiani, quando parlano dei luoghi e delle persone che hanno conosciuto tra il Mali e il Burkina Faso, dove poi è stata ambientata la storia. Raccontano di aver vissuto delle esperienze quasi surreali e si soffermano a parlare del tempo e di come viene concepito in modo differente rispetto a noi. Quando si devono affrontare questioni importanti, i vecchi si riuniscono e si siedono, perché è necessario avere tutto il tempo per cogliere le soluzioni che fluttuano intorno e che bisogna solo avere la pazienza di aspettare che si fermino. La serata continua con il concerto dell'artista congolese Lokua Kanzà, accompagnato dal suo gruppo, di cui fanno parte anche la figlia e il fratello. Per più di un'ora Kanzà incanta la platea con canti e musiche che mescolano lingue e stili diversi. Il pubblico partecipa e lui non si risparmia. Il risultato è stato emozionante e commovente.

1Luoghi collegati