06/09/2008

Zsuzsa Rakovszky con Giorgio Pressburger

2008_09_06_177

Zsuzsa Rakovszky è una delle più grandi poetesse e narratrici ungheresi: recentemente, si è misurata con il romanzo storico scrivendo "L'ombra del serpente". Uno stile intimistico, spesso onirico, percorsa da accese rappresentazioni della natura e da immagini di miti pagani, sostiene uno sviluppo narrativo per il resto lineare e classico, segnando l'originalità della Rakovszky nell'interpretazione di un genere molto frequentato nella letteratura dell'est europeo. La incontra lo studioso Giorgio Pressburger. 


L'evento 177 è stato annullato.

English version not available

Non disponibile

1Luoghi collegati