11/09/2009 - Un'idea di archivio


MUSEO ALESSI E ARCHIVIO ZEGNA


2009_09_11_113

Il Museo Alessi e l'Archivio Zegna sono poli culturali concepiti sotto il segno dell'italian style nel mondo. Il primo, fondato nel 1998, raccoglie migliaia di oggetti e prototipi realizzati per l'azienda piemontese dai più apprezzati designer e architetti del pianeta (Michael Graves, Aldo Rossi, Doriana e Massimiliano Fuksas...); il secondo è un concept archivistico-museale creato all'interno dello storico Lanificio Zegna, in cui la digitalizzazione dei campionari di tessuto si affianca alla raccolta di documenti cartacei e video. Entrambi gli spazi rappresentano una 'memoria industriale' di immenso valore e una fucina di idee radicata alla ricchezza del territorio, protesa verso l'elaborazione di nuovi paradigmi dell'immaginario. Francesca Appiani (Museo Alessi) e Laura Zegna (Archivio Zegna) ci introducono nella vita di questi archivi.
 Due incontri per riflettere sull'idea di archivio nell'avvio del progetto "Un archivio per l'innovazione. I giovani e i documenti di Festivaletteratura", che porterà entro il 2010 alla creazione di un archivio dei materiali del Festival. L'archivio viene realizzato nell'ambito del progetto "Rete dei Festival aperti ai giovani", promosso dall'ANCI e sostenuto dal Ministro della Gioventù, con il contributo del Comune di Mantova.


L'evento 113 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso il Seminario Vescovile.

English version not available

Italiano

Archivi che passione! Laura Zegna, nipote di Ermenegildo Zegna, in Italia conosciuto per la sua industria di produzione tessile per l'abbigliamento, illustra l'archivio della propria azienda. Molti si sarebbero aspettati i soliti locali, magari polverosi e scarsamente frequentati, dove è difficile trovare ciò che si cerca. Invece l'archivio Zegna è parte integrante, viva e produttiva dell'azienda. Un archivio non ristretto a pochi locali, ma che si allarga alla casa fino ad includere con originalità inventiva il territorio di Trivero, sede dell'azienda. I documenti ed i prodotti originali conservati hanno un contenuto ed una spinta vitale e produttiva di idee e perciò sono consultati da artisti e stilisti dall'Italia e dal mondo. Molto istruttiva è stata anche la seconda parte della conferenza condotta da Francesca Appiani sul Museo Alessi. Sono stati mostrati oggetti creati mai entrati nella linea di produzione dell'azienda Alessi e perciò definiti «congelati». Anche in questo secondo esempio di conservazione e recupero delle idee, l'archivio gioca un ruolo fondamentale, di consultazione e scambio con artisti e designers. L'auspicio di Alessandro Della Casa, intervenuto nella presentazione dell'argomento della conferenza, è stato l'impegno di Festivaletteratura a creare un archivio il più possibile fruibile sull'esempio di altri archivi già esistenti entro il 2010. Un archivio efficiente è una fonte importante dell'efficienza di un'azienda, se l'azienda lavora e vive sull'informazione è uno strumento indispensabile.

1Luoghi collegati