08.09.2010

VOCI D'AUTORE DEL NOVECENTO
. I documenti sonori degli archivi Olivetti e Pivano

Evento ripetuto

Le telefonate, gli incontri, le interviste di Fernanda Pivano con i principali scrittori americani contemporanei. Gli incontri alla mensa Olivetti dei primi anni '60 con Pasolini, Vittorini, Mila, Cassola e altri intellettuali italiani. Queste le Voci d'autore proposte da Festivaletteratura.


Oltre che nelle postazioni dedicate all'Atrio degli Arcieri, alcuni dei documenti sonori verranno diffusi liberamente presso la libreria del Festival e nei momenti di attesa all'ingresso dei luoghi dei principali eventi. Per altre informazioni vedi il box a pag. 71 del programma cartaceo. In collaborazione con la Biblioteca Riccardo e Fernanda Pivano della Fondazione Benetton Studi Ricerche e con l'Associazione Archivio Storico Olivetti.


English version not available

Italiano

Il primo degli intermezzi di Festivaletteratura offre dalle 16.30 alle 18.00 presso l'Atrio degli Arcieri, la libera consultazione dei documenti sonori restaurati contenuti nell'archivio Olivetti e nel fondo Pivano della Fondazione Benetton Studi Ricerche.
L'archivio Olivetti offre le registrazioni delle conferenze tenutosi negli anni '60 nel centro culturale Olivetti da autori del calibro di Pier Paolo Pasolini, Elio Vittorini, Altiero Spinelli, Lina Merlin.
Il fondo Pivano, costituito da 400 registrazioni, offre invece le interviste di Fernanda Pivano ai grandi della letteratura americana. Sono fruibili al pubblico le interviste a Charles Bukowski e Don de Lillo, i reading di Allen Ginsberg, la voce di Fabrizio de André e molto altro. A completare l'offerta una rarissima telefonata oltreoceano tra la «Nanda» e Ernest Emingway.
La grande affluenza di pubblico testimonia l'inestimabile valore di questi documenti, che offrono spaccati precisi di un'Italia e di un'America messe a confronto.

1Luoghi collegati