08.09.2010

GIAN BURRASCA


2010_09_08_005

Evento ripetuto

Con Elio;
 testo e supervisione alla regia di Lina Wertmüller;
 musiche di Nino Rota arrangiate da Giacomo Scaramuzza.

Anteprima nazionale
Produzione Parmaconcerti.

Giannino Stoppani detto Gian Burrasca è un ragazzino dall'aspetto divertente e dall'animo irrequieto che, nel mondo conformista dell'Italia umbertina, si diverte a sbeffeggiare le rigide regole del collegio e della famiglia. A far rivivere lo spirito di ribellione futurista dello scatenato eroe di Vamba è oggi nientemeno che Elio: il popolare artista e musicista interpreta testi e canzoni della celeberrima versione televisiva di Gian Burrasca, scritta e diretta da Lina Wertmüller.
 Corrado Giuffredi clarinetto, Cesare Chiacchiaretta fisarmonica, Giampaolo Bandini chitarra, Enrico Fagone contrabbasso, Danilo Grassi percussioni.
 Prevendita a cura di www.mantova.com a partire dal 1° agosto.


English version not available

Italiano

Elio porta Gian Burrasca al Teatro Sociale e nessuno potrebbe farlo come lui.
Direttamente dal diario di Gian Burrasca, all'anagrafe Giannino Stoppani, si apprendono le sue marachelle che lasciano quella sensazione di appagante leggerezza di cui solo i bambini sono capaci. Dal rendersi conto che solo gli adulti possono mentire senza essere sgridati, all'eredità di mille lire lasciategli dallo zio di suo cognato per la simpatia dimostrata, attraverso l'esperienza del collegio, si respira un'atmosfera ormai fuori tempo, dolce e lenta, descritta con ironia e sapienza dall'eclettico Elio. Non mancano momenti di tenerezza come le canzoni dedicate alla madre e all'amico Tito Barrozzo che testimoniano come anche un bambino molto discolo possa essere capace di immenso amore.
Uno spettacolo leggero, che ci auguriamo possa essere riletto dalle nuove generazioni, per riflettere sulla condizione dei bambini che, nonostante tutto, sono e devono rimanere solo bambini.
Una volta entrata la banda a bordo di monopattini, Elio si è presentato in bicicletta raccontando, o meglio cantando, la storia di Giannino Stoppani detto Gian Burrasca. Grazie al carisma e alla simpatia della band, a stelle filanti, coriandoli e hula hoop lo spettacolo ha molto divertito il pubblico, di adulti e bambini. L'artista ha letto alcuni brani tratti dal "Giornalino di Gian Burrasca", intervallandoli con canzonette che raccontavano le sue avventure e i suoi guai, specialmente il suo spirito di ribellione, il rapporto con il mondo degli adulti, l'affetto per la mamma, l'amore per la casa. Un'ora e mezza di risate e musica, che si è conclusa con un grande applauso del teatro, anche per Lina Wertmuller, scrittrice e direttrice della versione televisiva di Gian Burrasca.

1Luoghi collegati