11/09/2010

VISITA GUIDATA ALLA BIBLIOTECA FLAIANO


2010_09_11_154

La guida di oggi è Anna Longoni, italianista e curatrice delle "Opere scelte" di Ennio Flaiano
.

Negli scaffali della Biblioteca Flaiano è possibile trovare spiegazioni, fare scoperte sorprendenti, non capacitarsi di clamorose assenze. Rileggere un autore attraverso i libri che leggeva ci permette forse di non capire tutto, ma senz'altro di avere qualche nuova illuminazione. Soprattutto per un autore come Flaiano, che poco è stato studiato come lettore. Per provare a tendere dei fili tra gli autori frequentati da Flaiano e la sua eterogenea produzione letteraria, quattro guide d'eccezione si alternano a condurre il pubblico nella visita alla biblioteca, in compagnia del bibliotecario Umberto Massarini.

English version not available

Italiano

Una piccola e accogliente biblioteca ha ospitato l'interessante evento che ci ha accompagnato alla scoperta dell'opera di Flaiano, guidata dalla professoressa e saggista Anna Longoni.
Si è aperto l' evento con una lettura che ha immediatamente tracciato il profilo di questo originale satirico: Ennio Flaiano.
Si è parlato innanzitutto degli scrittori che hanno formato Flaiano, prevalentemente di origine italiana, inglese e francese.
J. Swift con "I viaggi di Gulliver" e Eric Bristow sono stati due scrittori che hanno segnato profondamente il nostro autore.
Durante la conferenza è emerso anche il registro che utilizza Flaiano nelle sue opere, di tipo semplice e lineare ma anche studiatissimo e molto calibrato.
La professoressa Anna Longoni ha tenuto inoltre a sottolineare che a differenza di quello che si pensa Flaiano amava molto di più il teatro che il cinema.
L'interessante conferenza si è conclusa con un'altra bellissima citazione di Flaiano seguita da un lungo applauso del pubblico.

1Luoghi collegati

8Eventi collegati