Biblioteca Flaiano

rassegna

Con la Biblioteca Flaiano, allestita presso il Palazzo dell'Agricoltura, Festivaletteratura ha voluto rendere omaggio ad uno degli indiscussi protagonisti della cultura italiana del Novecento nel centenario della nascita. La Biblioteca Flaiano vuole ricostruire idealmente la biblioteca di studio dell'autore di Tempo di uccidere, permettendo a tutti coloro che saranno presenti al Festival di consultare - come in una normale biblioteca di lettura - i libri che Flaiano teneva in casa. La ricostruzione della biblioteca è stata resa possibile grazie alla (imprescindibile) collaborazione dell'Archivio Prezzolini della Biblioteca cantonale di Lugano, che oggi conserva, nel suo Fondo Flaiano, gli oltre mille volumi posseduti dallo scrittore pescarese: partendo dall'elenco "I libri della biblioteca di Ennio Flaiano" curato da Diana Rüesch (elenco non del tutto completo, non essendovi contemplata una sezioncina di libri rimasti a Firenze, all'ex Bottega teatrale di Gassman, e un'altra ceduta dalla vedova di Flaiano al Centro Manoscritti di Pavia), si è provveduto a reperire ogni singola opera attraverso il catalogo delle biblioteche della provincia di Mantova e, in seconda battuta, attraverso il catalogo nazionale. Il criterio adottato è stato quello di recuperare, quando possibile, ogni libro nell'edizione posseduta da Flaiano, ma di privilegiare l'idea dell'interezza della biblioteca e dunque ricorrendo - in caso di indisponibilità - ad edizioni successive, per permettere al visitatore di avere sotto gli occhi tutto quello che Flaiano leggeva. Oltre alla libera consultazione, sono state organizzate quattro visite guidate alla Biblioteca Flaiano condotte da lettori d'eccezione: Marcello Veneziani, Hans Tuzzi, Anna Longoni e Bruno Gambarotta. Il progetto della Biblioteca Flaiano è stato reso possibile grazie alla collaborazione dell'Ufficio Biblioteche della Provincia di Mantova, dalla Biblioteca Mediateca G. Baratta del Comune di Mantova e dai Sistemi Bibliotecari Grande Mantova, Legenda e Ovest Mantovano. Nel 2011, a cura dell'Archivio di Festivaletteratura e con il sostegno di Banca Popolare di Mantova, il volume Diario Flaiano, diario di viaggio che raccoglie gli interventi degli ospiti di Festivaletteratura in forma di 'visita guidata' alla biblioteca.