12/09/2010 - Donne in giallo

Teresa Solana con Bianca Pitzorno

2010_09_12_223

Teresa Solana è una traduttrice prestata al giallo. I suoi romanzi - "Delitto imperfetto", "Scorciatoia per il Paradiso" - si svolgono in una Barcellona contemporanea in cui i contrasti tra l'ambiente piccolo borghese, dominato dal precariato e dalla difficoltà di arrivare alla fine del mese, e il mondo della ricca aristocrazia del denaro che tutto dispone, si fanno sentire anche se non esplodono. I delitti che si consumano svelano le ipocrisie sociali, le lotte meschine e crudeli per mantenere la posizione raggiunta, guardate dalla Solana senza distacco, ma con ironia e sense of humour. La incontra la scrittrice Bianca Pitzorno.


English version not available

Italiano

"Donne in Giallo", l'evento tenutosi a Palazzo d'Arco alle 17:45, si apre con una breve introduzione di Bianca Pitzorno, che passa in rassegna i libri (e i personaggi principali) di Teresa Solana, traduttrice e giallista catalana.
Inizia dunque l'intervista, che mette subito in evidenza il pregio principale dei gialli della Solana, l'elemento che li rende più insoliti e originali rispetto ad altre opere, ovvero l'ironia, utilizzata dall'autrice per stravolgere ogni stereotipo, denunciare ciò che ritiene sbagliato (ad esempio la manifestazione tenutasi di recente in Spagna per celebrare e favorire la lettura del Don Chisciotte) e dare fiducia alla collaborazione tra persone completamente opposte. Si tratta di un'ironia che non risparmia nessuno: oltre che colpire ripetutamente le donne (breve carrellata di personaggi femminili dalla fine infelice), l'opera della Solana travolge anche la letteratura e sfiora il Festival (il suo secondo romanzo ha come sfondo una premiazione letteraria). La scrittrice, tuttavia, ci rassicura: qui a Mantova non corriamo alcun pericolo perché, fortunatamente, non c'è competizione!

1Luoghi collegati

1Enti correlati