08/09/2011 - Pagine Nascoste

OTTO FRANK, FATHER OF ANNE

2011_09_08_PN1930

Evento ripetuto

di David de Jongh, Paesi Bassi, 2010, 75'

Presenta il film Frediano Sessi, autore di "Il mio nome è Anna Frank".
Sopravvissuto ad Auschwitz, nel giugno del '45 Otto Frank ritorna ad Amsterdam, dove entra in possesso del diario della figlia Anne, morta solo pochi mesi prima. «Quello che leggo» - racconta - «è così emozionante, ed è per me una rivelazione: in queste pagine scopro una Anne completamente diversa dalla bambina che ho perso». Come unico superstite della famiglia, Otto sente tutta la responsabilità di rendere pubblico il diario: cosa fare delle parti che la figlia intendeva restassero private, delle scene più intime, dei diverbi tra Anne e la madre? Attraverso la lettura e l'edizione Otto sviluppa un nuovo rapporto con Anne, consacrando il resto della sua vita alla memoria della figlia, fino a rendere "Il diario di Anna Frank" uno dei libri più letti al mondo.

English version not available

Italiano

Ogni lettore de "Il diario di Anna Frank" ricorderà la figura del padre, Otto, come 'Pim'. Unico superstite dei Frank, Otto fu instancabile nell'unire ed occuparsi interamente del corpus che la figlia ha lasciato dopo la sua prematura morte e che diventerà un testo base per l'educazione sui terribili anni dell'Olocausto.
Gli ottanta minuti della pellicola dell'olandese David de Jongh (2009) descrivono un uomo dilaniato dalla guerra che, dopo la morte della figlia, si trova davanti ad un enorme dilemma: pubblicare o no la memoria fatta di carta e inchiostro di Anne? Può la pubblicazione dei suoi diari servire alla ricostruzione della memoria storica di quegli anni, nonostante contenga così tanti segreti e abomini? Il momento più alto del film è senza dubbio l'angosciante lettera a lui destinata e letta dalla figlia della seconda moglie. L'importanza della memoria come testimonianza storica emerge forte dalla pellicola, così come la forza delle parole scritte: sono proprio le parole di un'adolescente ad aver aperto gli occhi a migliaia di persone.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

18Eventi collegati