10/09/2011 - Le parole del giornalismo

LA POSTA DEI LETTORI

2011_09_10_185

Questa rubrica ce l'hanno tutti: dai quotidiani nazionali a quelli locali, dai periodici col sopracciglio alzato ai rotocalchi rosa. Un giornale non si nega mai al dialogo con i suoi lettori, anzi, spesso impegna più di un redattore nelle risposte, a seconda che si tratti di politica, di salute o - soprattutto - d'amore. Ma come viene veramente gestita questa delicatissima rubrica? A questo speciale 'dietro le quinte' della posta dei lettori intervengono due firme illustri del giornalismo italiano: Beppe Severgnini e Maria Venturi.

English version not available

Italiano

Beppe severgnini e Maria Venturi salgono sul palco del Teatro Ariston un po' all'improvviso, quasi in sordina, uno alla volta: «così abbiamo preso due applausi invece di uno», dice Severgnini, dando inizio ad un brillante botta e risposta con la sua compagna di tavolo. L'evento prende fin da subito la forma di una chiacchierata informale tra colleghi, tra amici: i due giornalisti parlano delle loro esperienze come curatori di rubriche di posta dei lettori, posta 'del cuore' quella di Maria Venturi, 'del fegato' quella di Beppe Severgnini, come la definisce lui stesso. Raccontano aneddoti e confrontano i rispettivi modi di vedere il loro specifico compito di dare risposte ed il giornalismo in generale, ricordando ciascuno i momenti più significativi e ribadendo sempre come i lettori siano il fulcro e la guida del loro lavoro.

1Luoghi collegati