10/09/2011

L'ETICA AI TEMPI DELLA BARBARIE

2011_09_10_218

Di fronte al manifesto e sfrenato imbarbarimento della vita politica e civile del nostro paese, gli italiani sembrano per lo più assistere consenzienti o quanto meno impassibili, abituati a prendere il mondo com'è. I danni a cui può condurre questa degenerazione possono essere irreparabili: il tramonto dell'idea di un bene comune a favore dell'interesse particolare ci rende tutti sudditi rispetto al potere e non più cittadini. Per la filosofa Roberta De Monticelli oggi «la questione morale è la questione del possibile rinnovamento delle nostre abitudini quotidiane»: per raggiungere questo obiettivo occorre superare una volta per tutte l'atteggiamento di scetticismo etico secondo cui la pratica morale è sempre soggetta a qualcos'altro ed è priva di un proprio statuto di verità. L'autrice di "La questione morale" ne discute con la filosofa dell'educazione Luigina Mortari ("A scuola di libertà").

English version not available

Italiano

All'interno dell'Aula Magna dell'Università si è svolto un evento affollato ed estremamente interessante. La filosofa Roberta De Monticelli, in compagnia di Luigina Mortari, parla al pubblico di etica contemporanea; i temi da approfondire vengono introdotti con alcune citazioni di Sciascia e Guicciardini. Il discorso sull'etica al giorno d'oggi prende forma partendo dai concetti di omertà e di DNA antimorale. La De Monticelli ci spiega come stiamo vivendo in questa epoca di abusi, di soprusi, di servi schiavi del potere, di cittadini che non obbediscono solamente alla legge. Viene posto l'accento su un altro agghiacciante aspetto del nostro tempo, l'indifferenza. Il non curarsi minimamente degli avvenimenti terribili che fanno continuamente da sfondo alle nostre vite. L'incontro si avvia alla conclusione con una proposta della De Monticelli. «Per prevenire un vero e proprio suicidio morale del nostro paese, perché non iniziare a a scrivere un'antologia della barbarie?». Accumulare gli eventi catastrofici del quotidiano. Se li conosci li eviti, è questo il concetto.

1Luoghi collegati