07/09/2014

RACCONTARE L'ITALIA

2014_09_07_213

«Se il meglio della recente produzione italiana, sia nella fiction che nella non-fiction, viene dal tentativo di spazzolare contropelo la nostra storia recente, gli anni di piombo e quelli delle stragi sono sicuramente due dei nodi maggiori, tra quelli rimasti impigliati nella spazzola»: l'analisi di Alessandro Leogrande, che prende il via dalla lettura di Morte di un uomo felice di Giorgio Fontana è il punto di partenza del confronto tra lo scrittore candidato al Campiello e la giornalista e scrittrice Benedetta Tobagi, autrice di "Una stella incoronata di buio. Storia di una strage impunita", dedicato alla strage di piazza della Loggia.

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati