11/09/2015

IL SENSO DEL NUMERO

2015_09_11_125

Non siamo nati per leggere, ma per contare sì. E questa è una prerogativa del cervello di molti animali, uomo incluso. Abbiamo un senso del numero, delle quantità e dei loro rapporti con altre quantità, così come lo abbiamo dello spazio e del tempo. Ma noi umani - ci conferma Giorgio Vallortigara, co-autore di "Cervelli che contano" - abbiamo una marcia in più: il nostro cervello ha elaborato nel corso del tempo la capacità di immaginare ed elaborare i numeri astratti, in un processo neurologico e culturale che è andato a braccetto con l'invenzione della scrittura e della lettura.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati