Vallortigara, Giorgio

Persona

Giorgio Vallortigara è uno scienziato italiano, professore ordinario di neuroscienze e direttore del Center for Mind/Brain Sciences (CIMeC) dell'Università di Trento. Ha all'attivo pubblicazioni su riviste specialistiche internazionali e svariati saggi, tra i quali: "Cervello di gallina. Visite (guidate) tra etologia e neuroscienze" (2005), che gli è valso il Premio G.M. Pace per la divulgazione scientifica; "Nati per credere" (2008), scritto con Vittorio Girotto e Telmo Pievani (2008); "La mente che scodinzola" (2011) e "Cervelli che contano" (2014), di cui è coautore insieme a Nicla Panciera. Tra le sue principali aree di indagine vi sono i meccanismi cerebrali che sovrintendono alla nostra rappresentazione degli oggetti, dello spazio e dei numeri. Ha studiato in particolare le capacità cognitive di specie precoci (come i pulcini di pollo domestico) e dei neonati della nostra specie per comprendere quali informazioni siano disponibili nel cervello alla nascita. Nel 2011 ha ottenuto uno dei prestigiosi ERC Advanced Research Grant della Comunità Europea. Oltre alla ricerca scientifica svolge un'intensa attività di divulgazione, collaborando con le pagine culturali di testate giornalistiche e riviste quali il "Sole 24 Ore" e "Le Scienze".

English version not available

Bibliografia

"L'evoluzione della lateralizzazione cerebrale", CLUEP, 1994"Altre menti. Lo studio comparato della cognizione animale", Il Mulino, 2000"Cervello di gallina. Visite (guidate) tra etologia e neuroscienze", Bollati Boringhieri, 2005"Nati per credere. Perché il nostro cervello sembra predisposto a fraintendere la teoria di Darwin", con VIttorio Girotto e Telmo Pievani, Codice, 2008 "La mente che scodinzola. Storie di animali e cervelli", Mondadori, 2011 "Cervelli che contano", con Nicla Panciera, Adelphi, 2014