12/09/2015

CRIMINALI ANTI-CAMORRA

2015_09_12_193

Nei primi anni Novanta il nome Teste Matte, poi ripreso da una frangia ultrà del Napoli, è stato usato per designare un gruppo di ragazzi legati alla criminalità dei Quartieri spagnoli. Cresciuti con la complicità di un vuoto di potere ai vertici dei clan, sembravano essere l'opposto della vecchia camorra: se prima i membri si mettevano diligentemente all'opera dopo la riunione col boss, questi agivano in maniera quasi caotica, anarchica, guadagnandosi l'ammirazione della gente. Uno dei protagonisti di quella stagione è stato Salvatore Striano, che una volta in carcere ha scelto di avvicinarsi alla recitazione, divenendo attore in Cesare deve morire dei fratelli Taviani, e di scrivere poi in Teste matte un personale resoconto di quella formidabile esperienza. Lo accompagna al Festival Ascanio Celestini.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati