13/09/2015

STORIE DI CACCIA AGLI STRANIERI

2015_09_13_248

Ci sono migranti che non arrivano in Sicilia, ma che dalla Sicilia scappano. Migliaia di persone che non si riescono a sfamare e a controllare, e che il nuovo governo italiano, con accordi sottobanco, pensa bene di mandare negli Stati Uniti. Persone più o meno abbandonate a se stesse che, in un ordine economico in cerca di nuovi schiavi da sfruttare, diventano i nuovi "dagos", i diseredati su cui scaricare la rabbia sociale. Le teorie lombrosiane fanno da supporto a linciaggi, a veri e propri pogrom di cui gli italiani diventano le vittime innocenti. Certo, sono storie di qualche tempo fa, ma se si guarda a come vengono rappresentati oggi gli stranieri, all'odio razziale che viene continuamente alimentato, non si avverte tanta differenza rispetto alle cronache dei nostri giorni. Enrico Deaglio (Storia vera e terribile tra Sicilia e America) ne parla con il giornalista Marco Filoni.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati