13/09/2015

VOTARE NON È PIÙ DEMOCRATICO

2015_09_13_254

La democrazia rappresentativa è in crisi. L'astensionismo aumenta inesorabilmente di elezione in elezione e i partiti, sempre meno di massa, faticano a trovare la legittimità per svolgere la loro tradizionale funzione di mediazione tra cittadini e istituzioni. Ma se la causa di tutto ciò non fosse un generalizzato degrado del senso civico, ma la naturale obsolescenza di un sistema politico nato nell'Ottocento a immagine e somiglianza del suo tempo, e da allora sostanzialmente immutato? E se l'identificazione totale tra democrazia ed elezioni fosse solo un grande fraintendimento? Lo storico culturale e scrittore belga David van Reybrouck cerca di individuare alternative che permettano di ripensare un sistema istituzionale troppo gerarchico e centralizzato, immaginando nuove forme, più disintermediate e orizzontali, di partecipazione politica. A dialogare con l'autore di Contro le elezioni e Congo sarà il giornalista e scrittore Giancarlo Bosetti.

Con il contributo del Flemish Literature Fund.

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile.

1Luoghi collegati

1Rassegne e temi correlati