05/09/2019

IL GIORNO IN CUI CAMBIÒ L’AMERICA

2019_09_05_061

Il 22 novembre 1963 è una data passata tristemente alla storia per l'assassinio di John Fitzgerald Kennedy. Quel giorno un giovane Benjamin Taylor assiste a un suo discorso a Fort Worth, per apprendere poche ore più tardi della violenta uccisione del presidente statunitense. Da quell'evento tragico è nato anni più tardi un memoir (Il clamore a casa nostra) nel quale la vita famigliare dell'autore diventa una lente attraverso la quale analizzare le vicende che scossero il Nordamerica, tra guerra nel Vietnam e lotte contro la segregazione razziale. Impegnato tra i grandi avvenimenti della Storia e quelli piccoli della quotidianità, lo scrittore e accademico texano amalgama riflessioni sulla giovinezza e la natura del tempo passando in maniera splendidamente letteraria dall'universale al particolare. Dialoga con lui Gabriele Romagnoli, che di JFK e Stati Uniti si è più volte occupato come scrittore e giornalista.
L'autore parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

English version not available

Italiano
Inglese

1Luoghi collegati